Archivio mensile:giugno 2014

Frattamaggiore Assemblea Biennale

Le 17 sezioni della Campania unite nel progetto del Presidente Virginio Quartuccio

In un clima sereno e  con tanta passione si sono svolte le Assemblee di fine biennio in tutte le 17 Sezioni Arbitrali della Campania. A Frattamaggiore, davanti a una sala gremita di giovani, il Presidente della sezione Michele AFFINITO ha proposto al Comitato Nazionale di intitolare la prestiogiosa Sezione al compianto Gennaro MARCHESE. Un grande Dirigente  Arbitrale che ha saputo costruire un progetto importante a livello nazionale, lasciando un segno indelebile in Campania. E’ stato poi  proposto come Presidente Onorario Arcangelo PEZZELLA, ex Arbitro Internazionale. A Castellammare di Stabia, sotto la guida del Presidente Costantino CAVALIERE i lavori sono stati svolti con la presenza del Sindaco  Nicola CUOMO, da meno di un anno alla guida della città di Stabia. A Nocera Inferiore, grande entusiasmo per il Presidente Salvatore GUBITOSA che ha creato un buon gruppo di giovani Arbitri per il futuro. A Torre Annunziata, il Presidente Stefano PAGANO  ha presentato la relazione in modo innovativo. Infatti a supporto della stessa sono state proiettate delle “slaid” e delle foto  che rappresentavano le attività dei giovani dell’ Organo Tecnico Sezionale  durante la stagione. Ad Avellino grande unità di intenti, fiducia al Presidente Saverio Zaccaria e al suo gruppo dirigente. Ad Ariano Irpino c’è entusiamo, i giovani crescono sotto la guida del presidente Francesco Grasso. Anche a Salerno pebliscito al gruppo dirigente guidato dal presidente Pietro Contente. A Battipaglia, il presidente Angelo Cappelli ha ricevuto attestati di stima dai suoi associati. Nella sezione di Benevento, il presidente Francesco Castracane ha premiato i giovani di seconda categoria messosi in mostra in questa stagione.   L’ultima  sezione, in ordine di data, dove si è svolta l’assemblea è stata quella di Agropoli.  Momento importante della serata è stata la decisione di tutta la sezione di approvare la richiesta da proporre al comitato nazionale di intitolare la sede al compianto O. A. Antonio MANDIA, che ha dato lustro alla sezione agropolese per tanti anni. Prima dei saluti finali, il Presidente Donato MAURO ha  precisato che si è già attivato per organizzare con una grande festa per  l’inaugurazione della nuova sede alla presenza del Presidente Marcello NICCHI e tutto il CRA Campania,  da far coincidere con l’intitolazione e il quarantennale della Sezione. Nella sezione di Napoli con il Presidente Paolo Gregoroni erano presenti 200 associati che all’unanimità hanno approvato la relazione. Su proposta del Consiglio direttivo relativa al cambio di intitolazione della Sezione partenopea, l’assemblea ha votato all’ unanimità in favore dell’ex Arbitro Benemerito Ottavio ANZANO. Bene a Caserta, ove si è assistito ad una grande partecipazione di giovani arbitri ma, soprattutto, si è apprezzata l’umiltà del Presidente Antonio SANTANGELO il quale, insieme al suo “staff” lavora alacremente per realizzare, per tutti gli Arbitri, un grande progetto di rilancio.  Ad Ercolano, grande prova di unità tra gli associati, con il presidente Lello Rotondo che ha elogiato e sollecitato i suoi arbitri a dare sempre di più. Grande partecipazione a Nola, con il presidente Severino Vitale che è pronto a cambiare la sede e portarsi nel centro della città.  Infine  Sapri, Torre del Greco  e Sala Consilina ove le relazioni, approvate tutte al’unanimità, con i rispettivi presidenti Franco Tulimieri, Antonio D’Antonio e Gianpiero Cafaro hanno mostrato compattezza e grande partecipazione.

Giovanni Aruta

squadra1[1]

Grande successo per l’A.I.A. Cup a Salerno

Il cielo è granata sopra Agropoli. La sezione A.I.A. “Sabato Memoli” di Salerno guidata dal presidente Pietro Contente si è aggiudicata la seconda edizione dell’A.I.A. Salerno Cup memorial “Sabato Memoli”. Nell’attesa finale i granata non hanno dato scampo ai laziali di Ostia (2-0) al termine di una gara combattuta e ben giocata da entrambe le formazioni. Nella finale per il terzo ed il quarto posto vittoria ai calci di rigore per la formazione di Messina contro i fischietti di Barletta. Prima della disputa delle finali tutti i 250 arbitri partecipanti alla manifestazione hanno preso parte al pranzo (presenti anche il vice presidente dell’A.I.A. Narciso Pisacreta ed il presidente del Comitato Regionale Arbitri Virginio Quartuccio) che si è tenuto presso l’hotel Cristallo di Paestum. Nell’occasione sono stati consegnati riconoscimenti da parte della sezione di Salerno a tutte le sezioni partecipanti al torneo ed il premio Fair Play intitolato alla memoria dell’Arbitro Benemerito Francesco Caiazzo alla sezione A.I.A. di Bernalda. Questi ultimi si sono distinti per la correttezza e la simpatia dimostrata nel corso dell’intero torneo. Inoltre i colleghi salernitani hanno premiato con una targa ricordo il collega Antonio Romano. Il presidente Contente ha poi voluto pubblicamente ringraziare Mauro Russo, mente ed organizzatore del torneo insieme ai colleghi Marco Puglia, Francesco Scuoppo, Gianluca Caggiano, Rosario Angrisani e Gerardo D’Amore. Ringraziamenti particolari sono andati anche a Roberto Ronga, Paolo Di Lascio, Umberto Di Miero, Enzo Rago, Valeria Fierro, Arturo Parisi, Carmine Ferrara, Ivan Ferrara, Francesco Peduto ed Alessandro Luciani (tutti appartenenti alla sezione di Salerno) oltre che a Carmen De Angelis appartenente alla sezione di Nocera che si sono prodigati per la perfetta riuscita della manifestazione. Dopo il percorso netto nella fase a gironi la formazione salernitana ha superato nei quarti di finali i colleghi appartenenti alla sezione di Catanzaro (2-1) ed in semifinale i fischietti di Messina. La faccia pulita del calcio ha ancora una volta vinto la sua partita, l’appuntamento per tutti è per il prossimo anno, per la terza edizione dell’AIA Salerno Cup.

Giovanni Aruta

Biennale Agropoli

Unanimità di consensi nell’assemblea biennale ad Agropoli

Venerdì 13 giugno si è tenuta l’assemblea biennale per la sezione di Agropoli. Tale riunione è una delle più importanti nel corso del quadriennio di presidenza: infatti viene valutata la gestione tecnica ed amministrativa del consiglio direttivo sezionale. Il presidente  Donato Mauro, accogliendo tutti per la prima riunione nella nuova sede, ha preso la parola salutando i presenti, e ringraziando il Presidente del CRA Virginio Quartuccio e l’ O.T.R. Vittorio De Simone, delagato  per assistere l’andamento dei lavori. Ha poi preso la parola, leggendo la relazione che ha riassunto punto per punto il lavoro svolto nel biennio 2012-2014. Subito dopo è stata la volta del P-residente del collegio dei revisori dei conti Gianvincenzo Bambacaro che ha letto la sua relazione, inerente al lavoro svolto. Entrambe le relazioni sono state poi votate all’unanimità dai presenti. Si è poi passati alla votazione per eleggere i due nuovi membri del collegio dei revisori dei conti. Alla fine dello spoglio sono risultati eletti due giovani della sezione: Michele Caputo e Franco Celso. Momento importante della serata è stata la decisione di tutta la sezione di approvare la richiesta da proporre al comitato nazionale per intitolare la sede sezionale al compianto O.A. Antonio Mandia, che ha dato lustro alla sezione agropolese per tanti anni. Prima dei saluti finali, il Presidente Donato Mauro ha ringraziato i presenti, precisando che si è già attivato per organizzare con una grande riunione l’inaugurazione della nuova sede alla presenza del Presidente Nicchi, e tutto il CRA Campania,  da far coincidere con l’intitolazione e il quarantennale della sezione di Agropoli.

Giovanni Aruta