Archivio mensile:luglio 2014

IMG_0048

D’Anna alla festa della sezione di Napoli

Come ogni anno, Lunedì 23 Giugno, nel magnifico contesto del ristorante Villa D’Angelo, si è svolta la consueta cena di fine anno della  sezione di Napoli.  Una festa particolare per la prestigiosa sezione partenopea.  Quest’anno la serata ha assunto un sapore speciale; il presidente Paolo Gregoroni insieme a tutti gli associati hanno potuto festeggiare Fabio Maresca, l’artefice del ritorno in serie A di un arbitro,  di Napoli dopo 50 anni. Dunque serata di festa, con animazione, quiz, karaoke ma anche grandi e inaspettate imitazioni e performance canore da parte di alcuni associati.  Molti erano gli ospiti, che hanno partecipato con grande emozione. Il componente  del comitato Nazionale designato era Saro D’Anna della sezione di Acireale: Sono molto contento di essere qui in una sezione presieduta da un presidente amico e in un contesto dove vedo tanti giovani entusiasti che lasciano ben sperare per il futuro. Non poteva mancare il vice presidente dell’ Aia Narciso Pisacreta.  Presente anche il componente della Can D Alberto Ramaglia che fino a qualche anno fa è stato il presidente regionale, il componente della Cai Toscano Maurizio e quello della Can 5 Toscano Marcello. “ Per noi è una festa speciale- afferma il presidente della sezione di Napoli Paolo Gregoroni- il debutto di Fabio in serie A e i tantissimi giovani che si stanno mettendo in mostra nella nostra sezione dimostrano che la crescita c’è.. ”  Non poteva mancare il presidente regionale Virginio Quartuccio  che ha elogiato il gruppo dirigente  della sezione di Napoli ad andare avanti. “ Napoli è una bella sezione- dice Quartuccio – il presidente è un passionale capace di caricare i suoi giovani con gran entusiasmo. Il debutto di Fabio Maresca è solo un punto di partenza. Ma vi assicuro che Napoli, come tutte le altre sezioni, ha giovani di qualità”.  Molti giovani premiati messisi in mostra durante la stagione, oltre Maresca,  che hanno ricevuto il premio davanti ad un commosso Paolo Gregoroni. La serata è stata bella e ricca di contenuti. Il vice presidente Nazionale Narciso Pisacreta è stato propositivo ed ha dato speranza ai giovani “ Quando ero giovane, ho cercato sempre di dare il massimo,  ed alla fine leggendo il regolamento allenandomi ogni giorno sono riuscito ad andare avanti. Mi rivolgo ai giovani  che hanno voglia di dare il massimo e che hanno voglia di perfezionarsi sempre nell’ attività di arbitraggio. Guida e Manzione, i due internazionali campani sono solo un esempio ”. Poi aggiunge. “ Il nostro modello di Associazione è un esempio  nel mondo. Tutti vogliono i nostri arbitri, tutti ci spiano Per noi è un motivo di vanto e per questo siamo obbligati a dare sempre dare il meglio. La Campania è sulla buona strada”.   Durante la serata il presidente Gregoroni ha voluto dare un riconoscimento ad un’emozionata Giuliana Guarino della sezione di Frattamaggiore  (presente alla serata in quanto moglie dell’Assistente arbitrale Can B Ciro Carbone)  che ha rassegnato le dimissioni dalla Can Pro e quindi da assistente internazionale per motivi personali  La serata si è conclusa con il taglio della torta effettuato dal presidente Paolo Gregoroni e Fabio Maresca.

Giovanni Aruta

 

 

Quartuccio al centro, sx il segretario Raffarele Russo e ade Vittorio De Simone

Ultima collegiale CRA della stagione 2013-2014

Si è tenuta giovedì 19 giugno alle ore 18,00  l’ultima collegiale de comitato regionale arbitri della campania guidato da Virginio Quartuccio.   Un incontro propositivo che ha visto la partecipazione di tutti  i componenti. Il presidente Virginio Quartuccio ha fatto il bilancio di una fantastica stagione, dove ha  evidenziato i miglioramenti dei fischietti campani, grazie alle loro prestazioni. “ Sono  fiero di essere presidente degli arbitri campani- dice il presidente Quartuccio-   quest’anno i numeri parlano da solo. Oltre a migliaia di gare disputate ogni settimane, è calata la violenza sui nostri ragazzi. Solo qualche caso  isolato. Le  prestazioni dei nostri ragazzi sono state eccellenti, tutti hanno dato il massimo. Ora bisogna continuare su questa strada. Alta deve essere la concentrazione per essere sempre pronti”.  Poi  è stato affrontato il tema del codice etico dell’ Aia, tenutasi a Roma  dal comitato dei Garanti con i rappresentanti regionali, per la campania fa parte Massimo Costa. Il presidente Quartuccio ha elogiato il lavoro del componente del Cra Salvatore Pirone ( responsabile  contabile)che  con trasparenza e correttezza ha tenuto sempre i bilanci del comitato arbitri campani in ordine, avendo dalle ispezioni amministrative ottimi apprezzamenti. Il discorso, inevitabilmente si è  parlato dei prossimi campionati. Sono state ufficializzati gli organici  di Eccellenza ( arbitri e assistenti), quelli di Promozione (arbitri e assistenti), Prima Categoria e quelli degli Osservatori. Si chiude una stagione stupenda per i fischietti campani e già sono pronti a tuffarsi per la prossima stagione che è già alle porte.

Giovanni Aruta