Archivio mensile:gennaio 2016

20160123_100909_resized_1

CRA Campania

OA Day. È il giorno degli Osservatori 

Si è svolta anche in Campania a Nola , nei giorni scorsi, l’attività del progetto “OA Day”, giornata di formazione e studio per gli osservatori arbitrali a cura dal Settore Tecnico, in sinergia con la CAI, la Commissione Arbitri Interregionale. L’evento, tenutosi in tutti i Comitati Regionali Arbitri, ha rappresentato un ulteriore momento di studio per la valutazione dei direttori di gara, quindi per la loro formazione. 

 Dopo una breve introduzione da parte del presidente regionale della Campania Virginio Quartuccio e del responsabile degli osservatori, Ciro Pegno, è stato il Vice Responsabile Area Sud del Settore Tecnico, Francesco Milardi e il componente  del  Settore Tecnico Giorgio Fortunati  ad illustrare a tutti i partecipanti la finalità dei lavori, chiarendo che il focus è l’attribuzione del voto e non la redazione della relazione. 

In un clima di massima attenzione e concentrazione i partecipanti hanno visionato il DVD di una partita. Su apposito modulo è stato attribuito da parte degli osservatori il voto all’arbitro e ai due assistenti. Successivamente si è proceduto alla redazione di una relazione sulla gara, individuando gli episodi salienti.

 Nel pomeriggio prima di riprendere i lavori il Presidente CRA, Virginio Quartuccio, ha ringraziato tutti i presenti, dando merito al lavoro del Settore Tecnico dell’AIA e anche quello realizzato, in sintonia, a livello regionale. Milardi ha poi continuato con la presentazione della relazione tipo, supportata dalla visione degli episodi salienti, suddivisi nei singoli aspetti, a giustificazione del voto attribuito.  Infatti il voto esatto è: 8.50 all’ arbitro e agli assistenti arbitrali. 

 È seguito un partecipato dibattito con un positivo confronto di idee, durante il quale è stata evidenziata la soddisfazione da parte di tutti per l’ottima iniziativa. Insomma una giornata di crescita e di formazione, per gli Osservatori un giorno da ricordare. 

di Giovanni Aruta

Le foto di alcuni momenti dell’evento.

20160123_122220 20160123_122212 20160123_124049 IMG_0280 IMG_0281 IMG_0282 IMG_0290 20160123_100907_resized 20160123_100909_resized_1 20160123_105844

 

VLUU L100, M100  / Samsung L100, M100

Sezione di Torre del Greco

A Quartuccio la 5ª edizione del premio “A. Mazza”

Giovedì 21 gennaio ha fatto visita alla Sezione di Torre del Greco il Presidente del Comitato Regionale Arbitri della Campania, Virginio Quartuccio, con tutta la Commissione che guida da ben tre anni. L’incontro che rientra nel programma delle visite istituzionali alle Sezioni, ha visto una grande partecipazione di associati, tra cui anche i giovani direttori dell’ultimo Corso, che hanno affollato la sala riunioni della Sezione intitolata al fondatore “A. Mazza”. A fare gli onori di casa il Presidente della Sezione Antonio D’Antonio, il Vice Presidente Vincenzo Schioppa e l’intero Consiglio Direttivo.
Il Presidente della Sezione ha aperto i lavori, ringraziando i presenti, in particolar modo gli associati benemeriti presenti in prima fila, dando il benvenuto a tutta la Commissione, ringraziando per il lavoro che i vari componenti svolgono quotidianamente e delle non poche difficoltà che incontrano sul percorso; sono spinti però da tanta passione, professionalità, esperienza e grande competenza.
Ha poi preso la parola il Presidente regionale Quartuccio, che, oltre ad approfondire temi di natura amministrativa, tecnica e gestionale del CRA, si è soffermato non poco sulla violenza e sulle continue variazioni di gara che avvengono anche nel giorno stesso della gara, creando difficoltà.
Al termine degli interventi, approfittando della presenza di tutta la Commissione regionale, si è proseguito per consegnare dei riconoscimenti agli associati che si sono maggiormente distinti nel corso delle ultime due stagioni sportive, tra cui spicca la targa consegnata all’osservatore Antonio Cardella per il prestigioso passaggio alla CAN A, che in precedenza era stato occupato da Liberato Esposito. Infine approfittando sempre della presenza di Quartuccio, si è passati alla consegna dei tre premi sezionali, di cui due sono stati istituiti in occasione dei festeggiamenti per i 60 di fondazione: pertanto il premio “A. Mazza”, giunto alla quinta edizione, con cadenza biennale, che viene assegnato ad un dirigente regionale che si è distinto nella parte tecnica e associativa, è stato consegnato al Presidente Virginio Quartuccio; nella precedente edizione fu assegnato al Vice Presidente dell’AIA Pisacreta. Il premio “S. Di Donna”, nona edizione, al Presidente di Sezione D’Antonio ed il premio “A .Borriello” all’assistente della CAN D Lorenzo Battista.
Nel suo intervento conclusivo il Presidente Quartuccio, oltre a ringraziare per il riconoscimento ricevuto, ha voluto ribadire l’impegno del CRA a guardare sempre al futuro: «Noi non siamo per ricordare le cose ben fatte nel passato perché siamo costantemente impegnati a pensare alla risoluzione dei problemi. Il nostro unico obbiettivo oggi non è quello di indicare programmi oppure elencare i sogni, ma pensare alle soluzioni possibili ai singoli problemi che ci verranno posti quotidianamente. L’AIA è portatrice sana di valori come il rispetto delle regole, la lealtà, la trasparenza e la rettitudine». Alla fine la magnifica serata si è conclusa con il consueto scambio di omaggi; un’altra pagina storica nel libro degli eventi della Sezione.

di Antonio Panariello e Giovanni Aruta

Nelle foto, alcuni immagini della serata.

thumbfooter1_11705 thumbfooter2_11705 thumbfooter3_11705 thumbfooter4_11705 thumbfooter5_11705

 

11701

Sezione di Avellino

Riunione con il Comitato Regionale Arbitri

Prosegue il tour nelle Sezioni campane da parte del Comitato Regionale Arbitri: nella serata del 20 gennaio è stato il turno della Sezione di Avellino. In un aula gremita, il Presidente Quartuccio e la sua squadra hanno tenuto una riunione di un’ora e mezza, in cui hanno affrontato diversi temi, che toccano da vicino le realtà sezionali e regionali, per poi giungere a quelle nazionali. La funzione del CRA, secondo Quartuccio, è quella di filtro tra la base, le Sezioni e il vertice, gli Organi Tecnici Nazionali, e dunque rappresenta un organo fondamentale per la crescita arbitrale.
L’arbitro deve essere bravo a mettersi in gioco, a confrontarsi con gli altri più bravi, e solo con il confronto si può crescere e migliorare, per poter raggiungere ottimi traguardi. Ha fatto il punto sui campionati regionali, in cui è numerosa la presenza avellinese dall’Eccellenza alla Prima categoria. Il concetto importante è che la bravura sarà a prevalere, la dimostrazione in campo delle proprie potenzialità, di esser pronti per altri palcoscenici. Bisogna uscire dal concetto della gestione delle gara: «Un bravo arbitro non gestisce, arbitra», dice Quartuccio; solo così si può ambire a raggiungere traguardi alti, come l’aspirare a raggiungere la CAI al termine della stagione.
Un passaggio è stato fatto sulla figura degli osservatori, che precedentemente avevano seguito una lezione con il componente CRA Ciro Pegno: il loro ruolo è fondamentale sin dal livello sezionale per la crescita dell’arbitro, perché se i consigli vengono dati fin da subito, l’arbitro sarà in grado poi di poterli seguire e migliorarsi.
La violenza, altro argomento importante: l’arbitro deve avere il coraggio di riportare gli accadimenti sui referti, perché solo così potranno esser presi i provvedimenti che i violenti meritano.
La parola è poi passata ai diversi componenti: Massimo Costa per la Promozione, Mario Pacifico e Giancarlo Rubino per gli assistenti, Giuseppe Ferro e Vittorio De Simone per la Prima categoria, Mario Rossi e Giovanni Belcuore per il Calcio a 5, Ciro Pegno per gli osservatori, Raffaele Russo e Salvatore Pirone per la parte amministrativa. Sono intervenuti anche i collaboratori Carmine Conte e Alberico Galluccio, associato avellinese che da quest’anno fa parte del CRA.
Gradito, inoltre, il saluto del Questore di Avellino, Maurizio Ficarra, che ha voluto essere presente alla riunione. Soddisfatto il Presidente di Sezione Zaccaria, che ha ringraziato Quartuccio per la grande capacità comunicativa con la quale ha intrattenuto gli arbitri avellinesi, assumendo l’impegno di collaborare al meglio per la crescita degli arbitri campani. Dopo i saluti finali, la gradita consegna di una statuetta da parte del CRA alla Sezione di Avellino.

di Fabio Mattia Festa e Giovanni Aruta

Nelle foto, alcuni momenti della serata.

thumbfooter1_11701 thumbfooter2_11701 thumbfooter3_11701

 

11698

Sezione di Nola

Il raduno di metà campionato

Si è tenuto martedì 19 gennaio il raduno di metà stagione dell’Organo Tecnico Sezionale, al quale hanno partecipato le due componenti, Arbitri ed Osservatori Arbitrali. Tra gli arbitri, da sottolineare l’ingresso dei ventisei nuovi fischietti, al loro primo appuntamento ufficiale con gli altri colleghi, pronti a loro prossimo debutto nelle prime gare provinciali. Risultati davvero lusinghieri riportati da tutti i ragazzi, che si sono confermati in forma nel periodo più importante dell’anno, nel quale i più meritevoli proveranno il passaggio in Prima categoria ed i giovani più promettenti mireranno all’esordio in Seconda.
La prima fase del raduno è iniziata presso il C.I.S. di Nola, nel cui polo si sono ritrovati gli arbitri di Calcio ed il gruppo degli arbitri di Futsal. Per tutti, Yoyo o Ariet test, e la prova di velocità sui 40 e 30 metri. Poche le defezioni, con il 97% dei ragazzi a superare le prove, di cui una buona parte con risultati davvero buoni.
La seconda parte del raduno ha visto l’incontro tra Osservatori ed Arbitri presso la Sezione, dove hanno effettuato i consueti quiz tecnici, per poi suddividersi in due gruppi. I più esperti Osservatori si sono intrattenuti a colloquio con il loro responsabile Giovanni Miele, per capire le aree di miglioramento e quelle che invece hanno soddisfatto gli Organi Tecnici.
Per gli arbitri, invece, riunione insieme al Presidente Severino Vitale, che ha tenuto a sottolineare come ci sia ancora tanto da lavorare: «Crediamo di avervi messo a disposizione tutto il materiale per far bene. Le riunioni tecniche sono diventate interattive e partecipative, con i video riuscite a rivedervi ed a capire meglio dove migliorare. Il polo di allenamento è più vivo che mai, e vi invito a frequentarlo per rapportarvi con colleghi più esperti e per misurare il vostro grado di allenamento». Infine un invito alla partecipazione sezionale: «Chiunque di voi voglia partecipare alle nostre iniziative, collaborare con la Sezione, è il benvenuto. Frequentare la Sezione è il primo passo verso una più approfondita e solida formazione». Prova del nove, adesso, sarà il terreno di gioco, ma una cosa è certa: il futuro della Sezione passa da qui.

di Giovanni Aruta

Nelle foto, alcuni momenti del raduno.

thumbfooter1_11698 thumbfooter2_11698 thumbfooter3_11698 thumbfooter4_11698 thumbfooter5_11698 thumbfooter6_11698 thumbfooter7_11698

 

SAMSUNG CSC

Sezione di Agropoli

La visita del Comitato Regionale

Riunione importante per la sezione di Agropoli quella di martedì 12 gennaio 2016. I fischietti cilentani hanno infatti avuto il piacere di ospitare presso la propria sede il Presidente del Comitato Regionale Arbitrale Campania Virginio Quartuccio e la sua commissione. Una sala gremitissima ha accolto gli illustri ospiti. Il Presidente Donato Mauro, da buon padrone di casa, ha preso per primo la parola, dichiarandosi entusiasta di ospitare il Presidente Virginio Quartuccio e la sua squadra e sottolineando come queste visite annuali ricoprano una valenza fondamentale per la formazione tecnica e associativa per ogni singolo componente della sezione. Ha poi personalmente ringraziato il Presidente regionale per la sua presenza e per il suo lavoro di collante tra tutte le sezioni campane, specificando come esista e sia importante avere un unico filo conduttore tra la sezione e il C.R.A. per far crescere e maturare non solo arbitri ma uomini in grado di farsi valere e rispettare. Prima di entrare nel vivo della serata, è stato proiettato un filmato che ha presentato in breve tutta la squadra del C.R.A. con in breve una spiegazione circa il ruolo e le mansioni ricoperte. Dopo il video, il Presidente del C.R.A. Virginio Quartuccio, ringraziando il Presidente Donato Mauro per la splendida accoglienza, ha preso la parola e, in modo molto schietto e genuino, girando per la platea e a stretto contatto con i giovani, ha tenuto un discorso accorato sul lavoro che quotidianamente svolge per l’A.I.A.. Ha in particolar modo sottolineato come si siano presi provvedimenti contro i fenomeni della violenza sugli arbitri, grazie anche alla collaborazione con la federazione; la trasparenza e la meritocrazia con cui lavora la commissione, dando ad ogni associato la possibilità di crescere, maturare e poter emergere; le metodologie di lavoro riguardanti la prima categoria, vista come una zona di transito, la Promozione, dove l’arbitro deve costruirsi e fortificarsi e l’Eccellenza, dove l’arbitro deve emergere e limare i difetti. Dopo aver dato un quadro generale sulla situazione degli associati agropolesi operanti al C.R.A., ha passato la parola ai componenti presenti della sua commissione: i responsabili del Calcio a 5 Mario Rossi e Giovanni Belcuore, il responsabile degli assistenti Giancarlo Rubino, il responsabile degli osservatori Vincenzo Di Maio, il responsabile della prima categoria Vittorio De Simone, i quali hanno specificato il loro lavoro in seno alla commissione, sottolineando in dettaglio il rendimento di ciascun associato a seconda del loro ruolo. Presente inoltre il collaboratore Carmine Conte. Al termine della riunione, il Presidente Virginio Quartuccio ha ringraziato ancora una volta il Presidente Donato Mauro per l’ospitalità e per il lavoro che quotidianamente svolge con dedizione e perfetta sinergia con il C.R.A., sottolineando come la sua abnegazione sia una fondamentale risorsa per tutta l’A.I.A.. I due Presidenti hanno poi scambiato tra loro dei doni in ricordo della serata, la quale si è conclusa con un ricco buffet in sezione.

di Giovanni Aruta

Le foto di alcuni momenti della serata

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

11688

Sezione di Salerno

Riunione con il Presidente Regionale Quartuccio

La Sezione AIA di Salerno comincia il nuovo anno con la gradita visita del Comitato Regionale Arbitri della Campania; infatti il giorno 14 gennaio nella riunione tecnica tenutasi presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico “Severi”, la squadra capitanata dal Presidente Virginio Quartuccio ha incontrato gli associati della Sezione “Sabato Memoli”.

La riunione è stata aperta dal Presidente di Sezione Pietro Contente, che ha voluto ricordare l’associato, nonché ex Presidente della Sezione di Napoli, Salvatore Lombardi strappato all’affetto dei suoi cari e dei suoi colleghi da una grave malattia. Per l’occasione è stato osservato un minuto di raccoglimento.

Successivamente la parola è passata al Presidente CRA Virginio Quartuccio, che ha prima di tutto messo in chiaro alcuni principi cardine, indirizzati soprattutto ai ragazzi dell’ultimo Corso, presentati per l’occasione all’intera platea. Il Presidente Quartuccio ha poi sottolineato il lavoro sin qui svolto dall’intera Commissione da lui presieduta: «Per quanto concerne gli episodi di violenza le nostre idee sono ben chiare, siamo del parere che bisogna intervenire in maniera netta e decisa nel caso in cui si verifichino episodi fuori da ogni logica ai danni dei nostri ragazzi». Sui ritardi nelle variazioni delle gare, ed in modo particolare sul ritardato caricamento in Sinfonia4You, delle gare di numerosi campionati che hanno costretto le Sezioni ad un immane lavoro con le designazioni cartacee, Quartuccio sottolinea: «Ho incontrato il Commissario straordinario della FIGC campana ed abbiamo chiarito questo discorso con persone che si sono dimostrate molto vicine al mondo arbitrale».

Successivamente spazio alla valutazione del lavoro dei ragazzi di Salerno, prima degli interventi dei vari componenti: Ciro Pegno e Vincenzo Di Maio per gli osservatori, Massimo Costa per la Promozione, Mario Rossi e Giovanni Belcuore per il Calcio a cinque, Vittorio De Simone per la Prima Categoria e la Juniores e del Vice Presidente Oreste Alfano per quanto concerne i rapporti con l’Organo Tecnico Sezionale. Presenti inoltre il Segretario Raffaele Russo, il Componente Carmine Conte ed il collaboratore Raffaele Potolicchio.

Chiusura affidata al Presidente Virginio Quartuccio che, come di consueto, ha fatto dono al Presidente sezionale Pietro Contente di una statuetta ricordo da parte del CRA.

di Giovanni Aruta

Le foto di alcuni momenti della serata

thumbfooter3_11688 thumbfooter2_11688 thumbfooter1_11688

11655

Sezione di Ercolano

Il benvenuto ai ventisette neo arbitri

Ercolano hanno celebrato le festività natalizie nella consueta “Festa di Natale”. I fischietti ercolanesi, approfittando del momento conviviale, tenutosi la sera del 18 dicembre alle falde del Vesuvio, ottimamente organizzato nei minimi particolari dal consigliere Franco Torello, si sono scambiati gli auguri di Natale e di un 2016 ricco di soddisfazioni e gioie per tutto il corpo arbitrale.

Al tradizionale brindisi del Presidente sezionale Raffaele Rotondo, dei Vice Presidenti Giuseppe De Luca e Carmine Sepe e di tutto il Consiglio Direttivo, si è unito anche il Presidente del CRA Campania Virginio Quartuccio.

All’evento non potevano mancare i ventisette neo arbitri che hanno partecipato al Corso e che appena il giorno prima avevano sostenuto e superato brillantemente gli esami presso i locali della Sezione. Il Corso che ha avuto la durata di due mesi ha visto in veste di relatori oltre il Presidente e i due Vice anche gli arbitri Antonio Acampora, Vincenzo Castropignano e Saverio Esposito.

La piacevole serata è stata animata da giochi aggregativi e da momenti di particolare importanza, come la consegna dei premi relativi alla stagione sportiva 2014-2015, tra tutti la consegna del premio “Amedeo Kellner” al miglior arbitro a disposizione dell’Organico Tecnico Sezionale che quest’anno è stato assegnato a Roberto Battiloro.

di Saverio Esposito

Nelle foto, alcuni momenti della serata.

thumbfooter1_11655thumbfooter3_11655thumbfooter2_11655thumbfooter4_11655

 

 

11646

Sezione di Nola

L’incontro con il Presidente Regionale Quartuccio

Inizia con il botto il 2016 della Sezione nolana, che ha ospitato nella riunione tecnica di giorno 11 gennaio i componenti del Comitato Regionale Arbitri, guidati dal vigoroso Presidente Virginio Quartuccio. Una serata iniziata con le luci soffuse della sala riunioni e quelle di un video montato per l’occasione, in cui sono stati immortalati alcuni momenti di tutti gli arbitri di Nola a disposizione dell’Organo Tecnico Regionale, sulle note di “I love rock ‘n’ roll”.
Video molto apprezzato dal Presidente Quartuccio, introdotto dal padrone di casa, Severino Vitale, che ha così esordito: «Va dato atto a questo CRA di aver espresso la massima trasparenza nel rapportarsi con i ragazzi, facendo seguito a quello che era il pensiero di questa Sezione: vanno avanti i più bravi, siano essi di Nola o di qualsiasi altra Sezione».
Stimolato dal Presidente Vitale, Virginio Quartuccio ha innanzitutto messo in chiaro alcuni principi cardine, indirizzati soprattutto ai ragazzi dell’ultimo Corso, presentati per l’occasione all’intera platea: «Per fare gli arbitri c’è bisogno di coraggio, non abbiamo bisogno di amministratori. Ricordo le mie prime esperienze in Terza Categoria, a fronte di decisioni impopolari ho anche rischiato la mia incolumità, ma da questo si vede l’arbitro». Un accenno alle cose fatte e a quelle da fare: «Sulla violenza le mie idee sono chiare a tutti: se si verificheranno ai danni dei nostri arbitri episodi reiterati e fuori da ogni logica sono del parere di intervenire in maniera netta e decisa. Sui ritardi nelle variazioni delle gare, a breve incontrerò il Commissario straordinario della FIGC campana, e chiariremo una volta per tutte questo discorso con persone che comunque sono molto vicine al nostro mondo».
Poi spazio alla valutazione del lavoro dei ragazzi di Nola, prima degli interventi dei vari componenti: Mario Pacifico e Giuliana Guarino per gli Assistenti, Ciro Pegno e Vincenzo Di Maio per gli Osservatori, Giancarlo Rubino per la Promozione, Oreste Alfano per il Settore Giovanile, Vittorio De Simone per la Prima Categoria, Mario Rossi e Giovanni Belcuore per il Calcio a 5. Presenti inoltre il Segretario Raffaele Russo, il Componente Amministrativo Salvatore Pirone ed il collaboratore Alberico Galluccio.
La riunione ha poi visto l’epilogo con la chiosa di Carmine Russo, invitato a gran voce dal Presidente Quartuccio a salutare la platea: «Ho ascoltato il vostro Organo Tecnico e faccio alcune valutazioni. Agli osservatori dico che i giovani arbitri si aspettano tantissimo da loro. Ai ragazzi, sottolineo le motivazioni datevi dal Presidente regionale e vi sprono in questa seconda parte di stagione a non mollare. Infine non dimenticate mai determinazioni e voglia di fare, fondamentali per arrivare al vostro obiettivo». Chiusura con scambio di omaggi tra Quartuccio e Vitale, ed un buffet finale offerto a tutti i componenti, a completamento di una serata all’insegna della genuinità e della schiettezza.

di Giovanni Aruta

Nelle foto, alcuni momenti della riunione.

thumbfooter1_11646 thumbfooter2_11646 thumbfooter3_11646

11645

CRA Campania

Riunione per gli arbitri e osservatori di calcio a 5

Si è svolta sabato 9 gennaio, presso la Sezione di Torre Annunziata, una riunione tecnica con gli arbitri e osservatori di Calcio a 5 di Serie C1. La riunione è stata voluta fortemente dal Presidente del Comitato Regionale Arbitri, Virginio Quartuccio, che con la sua dialettica riesce sempre a coinvolgere magnificamente la platea.
La prima parte della riunione ha avuto come tema centrale il comportamento, elemento importante per un arbitro, Il Presidente CRA ha puntualmente toccato tutti gli aspetti che aiutano un arbitro a migliorarsi, dando i giusti consigli. Mentre nella seconda parte, quella tecnica, il Presidente CRA e i componenti Mario Rossi e Giovanni Belcuore hanno dato ampio spazio ad alcuni filmati delle final four di tutte le coppe regionali, a iniziare da quella della Serie C1 per terminare alla femminile, giocatosi durante la sosta dei campionati. Guardando i filmati, l’attenzione si è centrata, oltre che sulla questione tecnica, anche in particolare sui provvedimenti disciplinari da assumere nelle situazioni visionate, ponendo l’accento sul fatto che la tempestività nell’adozione di un’ammonizione o di un’espulsione è fondamentale.
Molto apprezzato è stato l’intervento del Presidente della Sezione, Stefano Pagano, che ha ricordato che anche i grandi campioni analizzano i loro errori. Infine, prima del saluto finale, il Presidente Quartuccio ha detto che l’obiettivo di queste riunioni è quello di continuare a dare formazione a questa disciplina che negli ultimi anni è cresciuta moltissimo sia a livello regionale sia nazionale. Dopo i saluti finali i fischietti campani hanno ricevuto l’il bocca al lupo dal Presidente Virginio Quartuccio e dai due componenti per la seconda parte del campionato di Serie C1 che è già iniziata.

di Giovanni Aruta

thumbfooter1_11645 thumbfooter2_11645

Foto lombardi

Sezione di Napoli

E’ deceduto  l’arbitro benemerito Prof. Salvatore Lombardi. Aveva 72 anni e in poco tempo una grave malattia lo ha portato in cielo.   E’ stato per lunghi anni Vice CRA, Presidente della sezione di Napoli e  ha avuto anche un incarico presso la Lega Nazionale Dilettanti come responsabile dei campi sportivi in campania.
I funerali si terranno domani (Venerdì 15 Gennaio 2016) alle ore 11:00
presso la Chiesa Santa Maria del  Soccorso, nei pressi di piazza Arenella, in
Napoli.